Gita tre laghi Emmental

13.06.2021

Ritrovo domenica 13.06.21 ore 07:15. Per tanti soci questa è ancora l’alba e così declinano il gentil invito, ma ugualmente eravamo in 13 persone e 11 moto. 

Un socio, molto fiero esclama: “ Guardate che bel bauletto ho montato!!! Non sono ancora trascorse 12 ore, è nuovo fiammante, senza neanche un granello di polvere!”.

Si parte puntuali alle 07:30, si scende il Ceneri per poi prendere l’autostrada a Camorino direzione Nord, ma all’altezza di Bellinzona Nord si vede scivolare sull’asfalto un bel bauletto che rotola e rotola finendo la sua pazza corsa in mezzo al guardrail. Fortunatamente non ha colpito nessuno e ci è andata veramente bene!

Ci fermiamo a Biasca per prendere un altro partecipante e ci si ricorda di avvisare la Polizia per andare a recuperare il bauletto. Sono stati gentilissimi e prima di mezzogiorno ci hanno avvisato che avevano già recuperato l’Ufo.

Dopo un paio di ore ci fermiamo per la pausa colazione e c’è un socio che dice di avere la frizione troppo dura. Chiede a Poldo di guardarla, e lui risponde scherzosamente di arrangiarsi. Conoscendo Poldo nessuno si offende e  per finire gli dà una regolatina. 

La nostra guida Sergio ci porta in queste stradine di campagna molto strette, con continui saliscendi, ma con un paesaggio incantevole, da cartolina; ci manca solo di vedere Heidi perché caprette, mucche e galline non mancano e non manca nemmeno di incontrare il guidatore della domenica di turno, che forma una lunga colonna di macchine e noi motociclisti tutti dietro.  però abbiamo sempre il buon Poldo che parte e va a fermare questo “domenicale” e così tutti noi possiamo passare (non sappiamo cosa gli abbia detto).

Dopo pranzo, saliamo ancora per vedere dall’alto i laghi di Brienz e di Thun: un panorama da favola, con colline verdi e canaloni di roccia che si specchiano nel lago sottostante. Il tempo, quando si è in gita ed in buona compagnia, vola inesorabilmente e l’ora del rientro è ormai giunta. I km.da percorrere sono ancora molti prima di raggiungere il Ticino. Peccato! Un solo giorno per queste zone è veramente troppo poco ma purtroppo non tutti sono gia’ pensionati. Hiii Hiii !!!!

Rientriamo e qualcuno scrive nella nostra chat di whatsapp: “Ma avete visto quanti km mi avete fatto fare?  550 Km. !!!”.

Siamo stanchi, ma con bellissimi ricordi e contenti che tutto sia filato liscio, senza i soliti inconvenienti (Radar ).

Un grazie a Sergio, che ha guidato il gruppo in modo esemplare, in modo da evitare di rimanere attardati o, addirittura,  “desparesidos“ fra’ le colline dell’Emmenthal.

Loretta Scarpinello