IN VALLEMAGGIA: DA MOGNO A FOROGLIO

(Prima uscita del Moto Guzzi Club Ticino con picnic)

Uno spettacolo! Trentuno presenti! Un lunghissimo serpentone di moto di ogni epoca, dalle sempre affascinanti “veterane” alle moderne California 1400. La fila si estende a dismisura, tanto che risulta estremamente difficile, dalla testa, individuare l’ultima moto del gruppo, se non in presenza di un lungo rettilineo, ma va bene così, basta adeguare l’andatura e non si perde nessuno. 

Primo ritrovo sul Ceneri per i Guzzisti del Sottoceneri. Dopo aver attraversato il piano di Magadino in direzione di Gudo, ci si ritrova a Ponte Brolla con quelli del Spraceneri e qui… prima piacevole sorpresa. In attesa degli ultimi arrivi, compare, dal “californiano” bauletto di Giordano, una capiente bottiglia thermos colma di caldo caffè, accompagnato da una gustosa crostata di prugne preparata da Terry. Ottimo inizio di giornata.

Una volta riuniti si parte in direzione di Cevio dove si sosta, nell’ampio posteggio delle scuole medie, e cosa sorge dalle capienti borse di Roberto, di Paolo, di Silvano, …? Di tutto e di più e in un attimo l’aperitivo è organizzato. Salumi, formaggi, torte salate e dolci, patatine, Prosecco, vino rosato, analcolici, acqua, … ce n’è per soddisfare ogni palato.

Ripartenza per Mogno, dove è previsto il pranzo al sacco, ma … sorpresa! Sul piazzale di fianco alla chiesa c’è un metro di neve e risulta quindi impraticabile. Ma non ci si perde d’animo e, chi qua, chi là, ognuno trova un angolo dove sistemarsi e dare fondo a quanto portato da casa… e non solo, perché in queste situazioni ci sono sempre scambi fra membri del gruppo, come l’insalata di riso di Angela, le mele di Mariella, la cioccolata di Lorella, il salame di muflone di Carlo, …

Ultima tappa, Foroglio, bellissimo agglomerato con la sua incantevole cascata. È bello rimanere sul ponte che porta al paese a conversare, anche perché il caldo del sole, l’azzurro del cielo e l’aria cristallina sono assolutamente invitanti.

Qui l’uscita termina e si rientra a piccoli gruppi. Bella giornata, tempo splendido, bella compagnia, nella quale è emersa, pur nelle difficoltà del momento, la convivialità del gruppo, aspetto certamente importante per il buon andamento del nostro club.

                                                                                   Ermanno